A luglio cresce del 2,8% l'elettricità e scende del 2,9% il gas

Con l’inizio di questo terzo trimestre del 2017, aumenta il costo dell’energia elettrica e per fortuna diminuisce quello del gas.

Già dal 1° luglio infatti, stando a quanto previsto dall’aggiornamento delle condizioni economiche di riferimento per le famiglie e i piccoli consumatori in regime di tutela, la famiglia-tipo (con consumi elettrici di 2.700 kWh all’anno, con una potenza impegnata di 3 kW e consumi di gas di 1.400 metri cubi annui), riceverà una bolletta con una variazione del +2,8%, mentre per il gas la diminuzione sarà del -2,9%.

Tale aggiornamento, pubblicato dall'Aeegsi (Autorità per l'Energia Elettrica, il Gas e il Sistema Idrico), è dovuto principalmente a dinamiche stagionali: pensiamo infatti che l'inverno quest’anno è stato mite e quindi i consumi del gas si sono mantenuti bassi, mentre le attuali alte temperature estive e la scarsa idraulicità invernale fanno lievitare la domanda e di conseguenza i prezzi sul mercato elettrico.

Per il gas invece, la stagione di bassi consumi a livello europeo e nazionale determina una riduzione dei prezzi nei mercati all’ingrosso continentali.

Aumento dei costi di approvvigionamento, legato ad una stima di significativa crescita dei prezzi nei mercati all’ingrosso (con quotazioni del Prezzo Unico Nazionale previste superiori di circa il 20% rispetto al II trimestre) e necessità di recuperare i rialzi dei prezzi all’ingrosso verificatisi all’inizio dell’anno dovuti a emergenze sui collegati mercati europei, soprattutto quello francese, per l’inaspettato fermo di numerose centrali nucleari transalpine.

In leggera diminuzione invece sono i costi di dispacciamento in bolletta rispetto al II trimestre dell’anno (i costi sostenuti dal Gestore della rete -Terna- per il mantenimento in equilibrio e in sicurezza del sistema elettrico). Non subiscono variazioni invece le componenti legate agli oneri generali di sistema, come stabili per tutto l’anno rimangono anche le tariffe di rete.

Stesso discorso vale per la diminuzione del gas, principalmente legata all’atteso andamento dei costi di approvvigionamento che, vista la normale stagionalità, è però in deciso calo, con quotazioni nei mercati all’ingrosso nel prossimo trimestre previste in forte diminuzione rispetto al II trimestre 2017. In leggero aumento risultano invece i costi legati alla distribuzione per l’adeguamento della componente di perequazione tariffaria.

 

Richiedi informazioni sulla notizia

Consenso al trattamento dei dati personali
Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy resa ai sensi dell'Art. 13 Regolamento Europeo 679/2016, e di rilasciare il consenso al trattamento dei dati personali per le finalità ivi indicate e di essere consapevole che, in mancanza di rilascio del consenso a tale trattamento, non potranno trovare applicazione le disposizioni indicate nella predetta Informativa.

Consento il trattamento dei dati
Rilascio il consenso per ricevere comunicazioni pubblicitarie e promozionali sui servizi offerti da Velga
Leggi tutte le notizie

Efficientamento Energetico della tua Azienda

Hai bisogno di una consulenza gratuita per ottimizzare i costi aziendali di Luce e Gas?